Lettera del Sindaco

Data di pubblicazione:
10 Settembre 2022
Lettera del Sindaco

Si riporta di seguito e come allegato pdf la lettera che il Sindaco ha voluto condividere con i Cittadini in merito ai problemi di ordine pubblico delle ultime settimane.

 

 

 

Crespiatica, 10 settembre 2022

 

Cari Concittadini,

              ho deciso di condividere pubblicamente con Voi alcune riflessioni in merito all’insostenibile situazione dei giovani a Crespiatica.

              Alcune sere fa una decina di giovani, in violazione alla vigente ordinanza le cui disposizioni sono ben esposte e note, si è, per l’ennesima volta, introdotta nel parco giochi di Crespiatica. All’arrivo dei Carabinieri, chiamati per anch’essi per l’ennesima volta, i soggetti si sono dati alla fuga (forse perchè sapevano di star violando una norma?).  L’identificazione di queste persone è in corso grazie al sistema di videosorveglianza.

              Qualche sera dopo invece c’è chi si è divertito a dar fuoco per strada a della carta.

              Qualche mattina fa alcuni ragazzi e ragazze (alle 7 del mattino) prendevano a pallonate un cancello, disturbando i residenti di via Minestra.

              Queste sono tre situazioni documentate con video, ma ve ne sono molte altre in cui purtroppo, per ora, video non ce ne sono: penso alle pallonate contro la Chiesa (talvolta con i genitori che osservano impassibili), ai pugni dati agli specchi stradali, agli schiamazzi ed alla musica alta che per tutta l’estate ha interessato via Aldo Moro, il parcheggio di via dei Marzi e lo spiazzo verde di via dei Rossaroli. A tutto questo si aggiungono la squallide “mode” di buttare ovunque i rifiuti frutto della propria presenza, imbrattare muri e appendersi ai pali della segnaletica stradale come scimmie.

              Di fronte a questa situazione è davvero preoccupante come educazione, senso civico e rispetto per gli altri nei giovani coinvolti in questi fatti siano pari a ZERO.

              In tutto ciò, considerato che gli interventi dei Carabinieri ed i monitoraggi serali dell’amministrazione ormai non si contano più, mi chiedo: come è possibile che decine di minori siano liberamente in giro per il paese fino a tarda notte, come se nulla fosse, senza alcun limite, arrecando disturbo ai residenti e commettendo ogni tipo di inciviltà? Mi rifiuto di pensare che il problema sia “non hanno un posto dove andare” (perchè la vox populi su questo ha già sentenziato) e rimando al mittente le accuse rivolte al sottoscritto secondo cui “il Sindaco non fa niente”. Ormai ho perso il conto delle notti passate al telefono con i cittadini, con i Carabinieri e con i miei collaboratori e dei giri di controllo in auto per verificare direttamente le varie situazioni. Di fronte a tutto questo sia chiaro: il Sindaco applica quello che la norma dà a disposizione, non è uno sceriffo del far west e non ha la bacchetta magica.

              Ah non dimentichiamolo: tutte queste situazioni non raramente si legano al consumo ed allo spaccio di stupefacenti e le persone in ciò coinvolte sono tutte note alle Forze dell’Ordine.

              La vera domanda che mi pongo io di fronte a tutto questo è: DOVE SONO LE FAMIGLIE? Perchè, nonostante la conoscenza di questi fatti (in fondo “in paese lo sanno tutti”) non si pongono il problema di dove siano e di cosa facciano i propri figli e le proprie figlie di 12/13 fino ai 16/17 anni fuori di casa fino a tarda notte?

              Se lo chiederanno leggendo la presente comunicazione, o solo quando grazie ai video del nuovo sistema di videosorveglianza inizieranno a vedersi recapitare multe o denunce? Infine: davvero dobbiamo arrivare a tanto quando invece basterebbero semplicemente buonsenso, rispetto per gli altri, un po’ di educazione e senso civico?

 

Il Sindaco

Carlo Alberto Francesco Rizzi

Allegati

Ultimo aggiornamento

Domenica 25 Settembre 2022